UNDERDRIP: Subirrigazione e Risparmio Idrico

Una tecnica all’avanguardia rispettosa dell’ambiente

Il sistema di subirrigazione UNDERDRIP prevede l’interramento dei tubi ad una profondità che va dai 35 ai 50 centimetri.

L’acqua viene rilasciata nel terreno lentamente cioè a bassa pressione, e una volta fuoriuscita dalle manichette si distribuisce gradualmente nel terreno circostante, muovendosi prevalentemente lungo la microporosità del suolo e risalendo in parte per capillarità verso la supercie.

subirrigazione e risparmio idrico
subirrigazione e risparmio idrico
subirrigazione e risparmio idrico

Equilibrio tra Acqua e Aria

Nel suolo viene mantenuto un buono equilibrio tra contenuto in acqua e in aria: ciò evita, che si creino condizioni di stress per le piante, dovute ad eccessi idrici in alcuni momenti e mancanza d’acqua in altri. Un ideale equilibrio tra acqua e aria presenti nel terreno è a vantaggio della funzionalità delle radici e favorisce il mantenimento della sostanza organica e dei microrganismi utili alle piante.

STRUTTURA DEL SUOLO CONSERVATA


La struttura del suolo è conservata, così aumenta la “portanza” dei terreni, si limitano al minimo i rischi di compattamento, si riduce la formazione di croste superficiali, si mantiene la naturale infiltrabilità dei suoli, in grado di assorbire meglio, senza la formazione di eccessivi ristagni superficiali, elevate precipitazioni atmosferiche. L’acqua che penetra nel suolo è trattenuta per un certo tempo e viene rilasciata poi gradatamente, alimentando le falde sotterranee invece dei corpi idrici superficiali.

DISTRIBUZIONE FERTILIZZANTI


Con l’acqua irrigua possono essere distribuiti fertilizzanti. Questo è un vantaggio considerevole perchè le unità fertilizzanti possono essere distribuite frazionate nel tempo e a bassa concentrazione ogni volta che si procede per una subirrigazione. Le piante trovano sempre nel terreno la giusta quantità di elementi nutritivi e di acqua, indispensabili per il loro sviluppo. Dunque l’efficienza della fertilizzazione complessivamente aumenta e pertanto è possibile produrre concimando meno e con minore impatto sull’ambiente.

ACQUA DISTRIBUITA IN PROSSIMITA' DEGLI APPARATI RADICALI


L’efficienza dell’irrigazione aumenta rispetto ai sistemi tradizionali perchè l’acqua è distribuita in prossimità degli apparati radicali e quindi le radici si distribuiscono nel terreno in modo più uniforme e profondo. Ne consegue che esse sono in grado di trovare ed utilizzare in modo più efficiente sia l’acqua che gli elementi nutritivi con evidente vantaggio della produttività delle colture e dell’equilibrio ambientale, favorito da un minore spreco di fertilizzanti.

RIDUZIONE FINO AL 70% DEI CONSUMI IRRIGUI

Grazie a questo metodo di subirrigazione e risparmio idrico non si hanno perdite per evaporazione (che raggiungono il 30% nell’irrigazione per aspersione), i consumi irrigui possono arrivare ad 1/5 di quelli necessari nell’irrigazione a scorrimento e quasi la metà di quelli necessari per l’irrigazione a pioggia.

subirrigazione e risparmio idrico

Consumi Irrigui
in un anno

  • Consumi Risparmiati in un anno (70%)
  • Consumi Richiesti in un anno (30%)

CONDIZIONI FAVOREVOLI PER LO SVILUPPO DELLE COLTURE


Nel terreno si mantengono costantemente condizioni favorevoli allo sviluppo vegetativo delle colture, rafforzate anche nella capacità di competere con le infestanti che si avvalgono solitamente di qualsiasi condizioni di stress che si presenti nel suolo.

OPPORTUNITA'


Possibilità di utilizzo sia di acque di superficie, sia di pozzo, modificando soltanto il metodo di filtrazione. Possibilità di irrigazione anche in presenza di residui colturali del raccolto precedente.

TERRENI LIBERI DA IMPIANTI


I terreni sono sempre liberi, senza impianti o attrezzature che possono intralciare le operazioni colturali; ciò semplifica l’organizzazione del lavoro in azienda concorrendo alla razionalizzazione dei costi di produzione.

RIDUZIONE DEI TRATTAMENTI FITOSANITARI


Viene ridotta la necessità di trattamenti tosanitari: durante l’irrigazione le piante e la superficie del suolo non vengono bagnate e questo limita lo sviluppo di molte malattie, soprattutto fungine.

UNDERDRIP

VANTAGGI PRODUTTIVI

Volumi ridotti di acqua
Ottimizzazione dell'intervento irriguo
Ridotto impiego dei fitofarmaci
Nessun problema asfissia radicale
Incremento produttivo
Nessuna erosione del terreno
Nessuna evaporazione superficiale
Nessun Dilavamento
Terreno estremamente drenante
Massima espressione in termini qualitativi e quantitativi della semina su sodo
Possibilità di utilizzo con qualsiasi coltura
Nessuna crosta post-semina
Ottimizzazione del reddito con qualsiasi coltura
Possibilità di irrigare in presenza di residui colturali
Rimpinguamento falde
UNDERDRIP

VANTAGGI AMBIENTALI

Notevole riduzione di fertilizzanti e pesticidi
Agricoltura blu
Minore inquinamento delle acque (minor perdita di nitrati per lisciviazione e di nutrienti N - P)
Minori consumi irrigui ed energetici

CONTATTI

Giorgio Rossi

Stefano Rossi

Scrivi un messaggio

Il nostro staff è a vostra completa
disposizione per qualsiasi informazione

Consento il trattamento dei dati personali - PRIVACY POLICY